Principi

L’ATFA, nello svolgere le proprie attività, si ispira ai seguenti principi:

1. Eguaglianza
L’erogazione delle attività è ispirata al principio di eguaglianza dei diritti degli interessati. Ciascuno ha uguale diritto all’accesso ai servizi, pur nel rispetto delle disposizioni che disciplinano i diversi interventi. Nell’erogazione del servizio non può essere compiuta nessuna distinzione per motivi riguardanti sesso, razza, lingua, religione ed opinioni politiche. L’eguaglianza è intesa come divieto di ogni ingiustificata discriminazione.

2. Imparzialità
Le modalità che disciplinano l’erogazione delle attività sono improntate su criteri di obiettività, giustizia ed imparzialità.

3. Accoglienza
L’ATFA accoglie i bisogni delle famiglie affidatarie specialmente nei momenti di disagio o di difficoltà. Pone molta attenzione alla qualità dei rapporti interpersonali curando particolarmente gli aspetti legati alla cortesia, alla fiducia, alla rassicurazione, al rispetto e alla riservatezza.

4. Professionalità
L’ATFA mira ad un aggiornamento professionale continuo del proprio personale affinché le famiglie possano trovare nei consulenti degli interlocutori preparati.

5. Informazione
L’ATFA considera lo scambio d’informazione un presupposto irrinunciabile per sostenere la famiglia affidataria. La corretta informazione è strumento d’aiuto per la buona riuscita delle attività dell’Associazione.

6. Diritto alla riservatezza
L’ATFA garantisce che i dati che riguardano i soggetti coinvolti nell’affido sono trattati in conformità alle disposizioni della legge sulla privacy.