Quale famiglia per quale minore.

Una ricerca sull’abbinamento nell’affido familiare.

Fabio Sbattella

“L’affido eterofamiliare rimane a tutt’oggi una delle esperienze più significative all’interno del sistema di tutela dei minori in Italia e molto è stato scritto, sia per sostenerne le ragioni, sia per descriverne le pratiche operative. Mancava, tuttavia, una riflessione puntuale su un momento critico dell’affido: quello in cui gli operatori progettano e realizzano l’intreccio tra il percorso di vita del minore e il percorso di vita della famiglia affidataria. È su tale complessa operazione di abbinamento che il testo riflette, sia a livello teorico che metodologico. Vengono, innanzitutto discussi alcuni nodi teorici che permettono di rendere operativo il concetto di compatibilità e di chiarire i processi decisionali che si sviluppano in tale contesto. […] In secondo luogo il testo presenta una metodologia operativa messa a punto presso il CAM di Milano, offrendo cosi indicazioni concrete per migliorare la fase di abbinamento. Infine, propone un’indagine statistica retrospettiva che verifica le relazioni esistenti tra esiti dell’affido e procedure di abbinamento. Sono così individuati sei diversi tipi di abbinamento, con differenti gradi di rischio rispetto agli esiti.”

Editore: Franco Angeli, Milano. 1999. pp. 254

B8