Il coordinamento pedagogico nei servizi socioeducativi.

Silvio Premoli

Da tempo, nel mondo dei servizi alla persona è emersa e si sta rafforzando l’esigenza di figure professionali capaci di assumere, all’interno delle organizzazioni, un ruolo fondamentale e insostituibile di “cerniera” tra la dimensione gestionale e la dimensione operativa del lavoro socioeducativo e di adottare, nell’assunzione di questo ruolo, uno sguardo pedagogico. Ma in che senso si può parlare di coordinamento pedagogico? A quali istanze può rispondere? Quali funzioni e quali compiti possono essergli assegnati? E ancora, quali iniziative strutturali può assumere un’organizzazione al fine di mettere i propri coordinatori nelle condizioni di adempiere alle funzioni connesse al proprio ruolo in modo sempre più efficace e positivo? Questi sono solo alcuni degli interrogativi ai quali gli sguardi plurali sul coordinamento pedagogico raccolti all’interno di questo volume cercano di proporre possibili risposte.

Ed. Franco Angeli Milano 2008, 240 pag.

P9